Salvini e Rossana Boldi: due anime della stessa Lega?

Io non sono visceralmente contro la Lega come spesso mi sento dire. Certo: detesto con tutte le mie forze Salvini e non approvo quasi nulla delle idee che tentano di far passare come “di tutti gli italiani” e che sono certo – per fortuna –  così non sia.
Qualche volta mi trovo ad ascoltare le dichiarazioni alla Camera dei Deputati dell’on. Rossana Boldi, tortonese  che conosco da sempre personalmente e che, come ho già avuto modo di dirle su Facebook, spesso apprezzo in quasi tutte le sue tesi che espone in modo corretto, pacato e pure elegante. Le ho chiesto quindi come possa “convivere” con i suoi “colleghi” e sopportare lo stile del suo leader. Non mi ha risposto. Ma sono certo, ad esempio, che non ci sarà mai occasione di vederla alla Camera con una t-shirt su Bibbiano come la Borgonzoni…
Ieri Rossana Boldi è intervenuta al dibattito sulla richiesta di proroga dello stato di emergenza per il Coronavirus e anche in questo caso ha pronunciato un discorso educato che, in parte, posso anche condividere e che, comunque, si discosta in modo netto dagli atteggiamenti da bullo e pericolosi (per il cattivo esempio) del suo leader.
Possibile che ci siano due anime così diverse nello stesso partito?