Sinergia – 11

  • Io, come sapete, curo il sito musical.it.
  • Ieri ho diffuso il video di una  conversazione con Saverio Marconi, regista punto di riferimento in Italia per il teatro musicale, che, lunedì prossimo, festeggia i 50 anni (+ 1) di carriera
  • Oggi vi propongo anche qui il video
  • Questa è una sinergia 😊

Auguri, Saverio!  (e ridendo e scherzando il prossimo anno saranno 30 anni che ci conosciamo …)

Il mio (modesto) parere sul Green Pass

Francamente non mi sento sminuito nella mia libertà e nella mia privacy se per sedere all’interno di un ristorante devo mostrare il Green Pass. Stessa cosa la scorsa settimana quando mi è stato richiesto per entrare a vedere uno spettacolo dal vivo all’aperto. Al contrario mi irrito se vedo che, dove è prescritto, non mi viene richiesto e difficilmente tornerò a frequentare quel locale. Nella mia ingenuità poi non pensavo minimamente che potesse essere possibile che il Green Pass non fosse invece necessario per coloro che devono richiederlo, come i lavoratori dei ristiranti e dei bar. Da quando l’ho capito al ristorante, comunque, vado solo all’aperto. Se, causa Salvini, la misura non sarà estesa anche per i lavoratori, in inverno dovrò rinunciare a pranzi e cene al ristorante, alla colazione al bar, al cinema, al teatro, alla palestra. E credo che non sarò il solo. Quindi Salvini e Meloni sono sicuri che il Green Pass sia “economicida”? Avevano previsto che l’introduzione di questo provvedimento avrebbe causato danni incalcolabili al turismo estivo, ma sembra che non sia stato così e che, anzi, sia stata una stagione eccezionale.
Quindi spero vivamente che il governo prosegua nel volerne estendere l’applicazione senza ascoltare Salvini, che ha dato prova di non capirne nulla più volte.

Non ci sono più certezze a questo mondo

«Il Green Pass è un attestato di partecipazione alla vita di comunità. Perché il vaccinarsi da un lato è certamente una scelta personale. Ma dall’altro è un gesto di altruismo. Anche se qualcuno banalizza il concetto di immunità di gregge, che invece è un concetto scientifico, io ricordo che più siamo vaccinati, più mettiamo in sicurezza chi vaccinarsi non può. Perché se siamo in tanti, il virus non troverà ospiti in cui replicarsi».
Sapete chi l’ha detto?
il Governatore del Veneto Luca Zaia.
Non avrei mai pensato di trovarmi d’accordo con il pensiero di un leghista. Mai.
Non ci sono più certezze, dunque.