Oggi è il Carbonara Day #carbonaraday

Lo so, arriviamo da giorni in cui sicuramente si è mangiato troppo. Ma oggi si deve festeggiare il “Carbonara Day”, di cui vi avevo parlato nel 2018.

Per chi non lo sapesse oggi è il “Carbonara Day” e non solo in Italia. Si celebra questo piatto in tutto il mondo, il 6 aprile di ogni anno.  Lo hanno istituito dallo scorso anno le associazioni Aidepi (Industrie del Dolce e della Pasta Italiane) e Ipo (International Pasta Organisation). L’hastag è ovviamente #carbonaraday e bisognerebbe utilizzarlo sui social per scambiare varianti sulla ricetta originale perché, dicono i promotori, la carbonara è così buona che volte è irresistibile anche con ingredienti sbagliati o inusuali. Io la Carbonara migliore l’ho sempre mangiata a Roma e, d’altra parte, il piatto ha origini perlomeno laziali, se non proprio di Roma città. Si parla quasi sempre di “spaghetti alla carbonara”, ma proprio a Roma in un ristorante vicino al Teatro Sistina, ne avevo mangiata qualche anno fa una davvero ottima fatta con le mezze maniche rigate.  Solo a scrivere mi viene una gran voglia di andare a Roma e di mangiarmi una carbonara!
Oggi forse conviene mettere da parte la dieta e farsi davvero una bella carbonara: che ne dite? La ricetta? Eccola:
Ingredienti Guanciale 150 g, Tuorli di uova medie 6, Pecorino romano 50 g, Sale fino q.b.,  Pepe nero q.b. Per preparare la carbonara ovviamente cominciate mettendo sul fuoco una pentola con l’acqua salata per cuocere la pasta. Nel frattempo eliminate la cotenna dal guanciale e tagliatelo prima a fette e poi a striscioline spesse circa 1cm . La cotenna avanzata potrà essere riutilizzarla per insaporire altre preparazioni. Versate i pezzetti in una padella antiaderente e rosolate per circa 15 minuti a fiamma media, fate attenzione a non bruciarlo altrimenti rilascerà un aroma troppo forte. Nel frattempo tuffate la pasta nell’acqua bollente e cuocetela per il tempo indicato sulla confezione. Intanto versate i tuorli in una ciotola,  aggiungete anche la maggior parte del pecorino previsto dalla ricetta – la parte restante servirà per guarnire la pasta -. Insaporite con il pepe nero, amalgamate tutto con una frusta a mano. Aggiungete un cucchiaio di acqua di cottura per diluire il composto e mescolate. Intanto il guanciale sarà giunto a cottura, spegnete il fuoco e tenetelo da parte. Scolate la pasta al dente direttamente nel tegame con il guanciale e saltatela brevemente per insaporirla. Togliete dal fuoco e versate il composto di uova e pecorino nel tegame, saltate la pasta per amalgamare. e se dovesse risultare troppo asciutta potete aggiungere poca acqua di cottura (13). Servite subito la carbonara insaporendola con il pecorino avanzato e il pepe nero macinato. (tratto da giallozafferano.it)

Foto di un bel piatto alla Carbonara cucinato da mia moglie nel 2018: